Articoli in evidenza

23 ott 2018

Morto Keiichiro Kimura, creatore de L'Uomo Tigre

Il 19 di questo mese è morto, a causa di un infarto, Keichiro Kimura, direttore dell'animazione e character designer della Toei Animation. Probabilmente qui in Italia non era molto conosciuto, ma ha dato vita a personaggi che hanno accompagnato diverse generazioni durante la loro adolescenza. Kimura ha lavorato a diverse opere, la più famosa delle quali è sicuramente L'uomo Tigre, ma ce ne sono tante altre, come Mimì e la nazionale di pallavolo, Trider G7, Cyborg 009, Sally la maga e Sam il ragazzo del West.

Keiichiro Kimura (via ondamusicale.it)
Keiichiro Kimura nacque nel 1938, nella prefettura di Gunma, nel centro del Giappone. Durante gli anni scolastici sviluppò una grande passione per il disegno, che, dopo il diploma, lo portò a iscriversi in un istituto d'arte, senza però riuscire a passare gli esami.
Nel 1961, però, lesse un annuncio su un quotidiano, nel quale la Toei Animation assumeva del personale addetto all'animazione. Un vecchio amico di scuola di Kimura, Daikichiro Kusube, che già lavorava alla Toei, diventò il suo maestro e lo fece esordire come disegnatore. I suoi primi lavori risalgono al 1964, quando si occupò dell'intercalazione di due lungometraggi, ovvero Sinbad e Little Prince. 
Soltanto nel 1969 gli venne affidato il ruolo da vero e proprio character designer con l'anime L'uomo Tigre, un'opera di grande entità, che lo vide coinvolto a pieno e che rappresenta il componimento rappresentativo di Kimura: il suo stile, infatti, non trova corrispettivi in alcun autore precedente, ed è caratterizzato da tratti semplici, ma al contempo potenti abbastanza da rappresentare la ferocia dei combattimenti di Naoto Date, protagonista dell'anime.


Fonti:
animenewsnetwork.com
corriere.it
wikipedia.org
Continua a leggere...»

Ultime news