16 feb 2015

Le rane samurai di Nawate-dori

Lungo la via che conduce al famoso castello di Matsumoto mi sono imbattuta in una piccola stradina affollata di negozietti e ristorantini al cui ingresso troneggia una statua particolarissima raffigurante due rane samurai in combattimento. Ne sono rimasta talmente affascinata che ho chiesto a uno dei negozianti qualche informazione a riguardo.
La stradina si chiama Nawate-dori, è anche soprannominata la strada delle rane e nei negozi di souvenir che la popolano la rana è un tema onnipresente.



Il perchè di questo soprannome risale all'epoca Meiji (1868-1912) ed è legata alla costruzione del santuario Yohashira  四柱神社.
Prima dell’era Meiji, Nawate-dori 縄手通 era nient’altro che un terrapieno tra il fiume e il fossato del castello di Matsumoto. Con la costruzione del santuario Yohashira nel 1879, il terrapieno divenne l’area di accesso al santuario la cui presenza favorì il sorgere di molte attività commerciali attraendo via via sempre più visitatori.
Essendo l’accesso all’area interdetto ai carri, era possibile fare shopping in libertà, comprare e tornare a casa in tutta sicurezza; i negozianti attiravano i clienti dicendo “kaeru-kaeru”: kaeru (買える, poter comprare) e kaeru (帰る, tornare a casa).
Ma in giapponese kaeru (, カエル)significa anche rana e ben presto la gente del posto cominciò a chiamare Nawate-dori la strada delle rane, anche per la vicinanza al fiume che di rane era molto popolato.
I negozianti fecero così erigere una statua con le fattezze di una rana a protezione della strada.
A ricordo di quanto avveniva durante l'epoca Meiji, attualmente troviamo le due coloratissime rane samurai, opera degli studenti della Tokyo University of arts. 

2 commenti:

  1. Ma che cosa carina, davvero! Mi è piaciuto moltissimo il gioco di parole tra 買える - 帰る e カエル. Queste rane samurai, inoltre, mi ricordano moltissimo le rane dell'anime di Naruto: probabilmente il mangaka si è ispirato a questa statua!

    Davvero un bell'articolo interessante! Come sempre un grazie a chi cura questo blog con pazienza e passione, molta passione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho pensato anch'io a Gamabunta, appena le ho viste! Anime e manga nascondono tantissime chicche che nella "cultura generale" sul Giappone non tutti conoscono =)

      Grazie mille a te per essere passata anche oggi a leggere e commentare!

      Elimina

ATTENZIONE - LEGGI PRIMA DI POSTARE!

Ogni commento rispecchia il punto di vista dell'autore, il quale si assume la piena responsabilità per i contenuti pubblicati. La redazione di Hanabi Temple provvederà a rimuovere quanto prima i commenti non idonei, illegali o potenzialmente dannosi per sensibilità e la sicurezza dei lettori.

Ultime news