2 mar 2015

Sakura Mochi del Kansai

I Sakuramochi 桜餅 prendono il nome dalla pianta di sakura, ossia il ciliegio, in Giappone simbolo di primavera. Sono dolci tipici di questa stagione, consumati soprattutto durante i tradizionali pic-nic all'aperto detti hanami e durante lo Hinamatsuri 雛祭り (Festa delle Bambole). Dall'albero che dà loro il nome acquisiscono anche la colorazione rosata e la foglia che li avvolge, vera peculiarità di questa pietanza.
Ripieni di anko 餡子 (marmellata di fagioli rossi, o soia rossa), esistono in diverse varianti. Quella che presentiamo oggi è la variante del Kansai 関西, regione centro-meridionale dell'isola principale del Giappone, lo Honshū 本州.


 

Ingredienti (per una dozzina di mochi circa):
• 180g di riso fino o semifino
• 150~160ml d'acqua
• 1~2 cucchiai di marmellata di fragole
• 240g di anko (marmellata di fagioli rossi)
• 12 foglie di ciliegio sott'aceto salate

1. Prima di tutto occorre sciacquare le foglie di ciliegio, per attenuare il forte sapore di aceto e sale. Le foglie possono essere sciacquate per un minuto, oppure lasciate a bagno per più tempo se necessario, dopodichè vanno tamponate delicatamente con un fazzoletto o un panno per rimuovere l'acqua in eccesso. Tagliamo l'eventuale picciolo sporgente.

2. Come in molte altre ricette giapponesi, occorre lavare il riso prima di cuocerlo: è sufficiente sciacquarlo accuratamente per 3-4 volte, finchè l'acqua sarà diventata meno torbida. Lasciamo quindi il riso a riposo nell'acqua per un'ora, affinchè possa assorbirla meglio e risultare più morbido una volta cotto.

Sakuramochi (photo by rverscha)
3. Se disponiamo di una pentola cuociriso è sufficiente seguire le istruzioni allegate per la cottura a vapore del riso. In caso contrario, si può usare una pentola a pressione o una tradizionale con coperchio per cuocere a vapore. Ricordate: nel contenitore il livello dell'acqua deve superare quello del riso di circa un dito.

4. Per dare la tradizionale colorazione rosata al riso si possono usare vari ingredienti naturali. Nella ricetta presentata nel video viene usata marmellata di fragole, filtrata attraverso un passino per impedire ai semi di mescolarsi al composto; in generale, comunque, è possibile utilizzare qualsiasi ingrediente di colore rosso/rosa. Il "colorante naturale" va unito al riso ancora caldo, e mescolato abbondantemente per rendere la colorazione omogenea. Ammorbidiamo ulteriormente il riso utilizzando un pestello inumidito nell'acqua (per evitare che i chicchi vi si attacchino).

5. E' il momento di dare forma ai mochi! Per il ripieno utilizziamo dell'anko. E' possibile trovarla già pronta presso alimentari che vendono prodotti d'importazione, oppure prepararla in casa partendo dai fagioli specifici. Creiamo delle palline di riso e di anko in quantità equivalenti: con le prime dovremo avvolgere le seconde. Basterà appiattire la sfera di riso nelle proprie mani (bagnate), porre al centro il ripieno e infine chiudere l'involucro senza lasciare spazi. Dopo aver dato una forma ovale con le mani, prendiamo una foglia di ciliegio e semplicemente applichiamola attorno al fagottino, come mostrato nel video.

Consigliamo di farli raffreddare prima di consumarli, come snack accompagnato da tè verde o altre bevande.


Fonti: ricetta tradotta dal video del canale youtube Cooking With Dog // Wikipedia.org.

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE - LEGGI PRIMA DI POSTARE!

Ogni commento rispecchia il punto di vista dell'autore, il quale si assume la piena responsabilità per i contenuti pubblicati. La redazione di Hanabi Temple provvederà a rimuovere quanto prima i commenti non idonei, illegali o potenzialmente dannosi per sensibilità e la sicurezza dei lettori.

Ultime news