4 mag 2015

Grande area di Tokyo

Oggi parlare di Tōkyō (東京) come città, è alquanto riduttivo.  
L'antica Edo (江戸), nata dall'unione di tanti piccoli villaggi di pescatori, si è sempre più espansa nel corso del tempo, inglobando tutte una serie di città (市 shi) e villaggi (村 mura), fino a diventare una megalopoli (都 to).

Suddivisione di Tōkyō
 
Oltre al discorso territoriale, oggi tutto l’agglomerato urbano è sotto la unica giurisdizione della grande area di Tōkyō che viene definita come vera e propria prefettura (首都圏整備法 Shutoken-seibi-hō), dove oltre ai 23 quartieri speciali (特別区 tokubetsuku) e l'area di Tama (多摩地方), vengono aggiunte le municipalità esterne di Chiba (千葉), Saitama (埼玉) e Yokohama (横浜), contribuendo ad un vero e proprio continuum abitativo con una estensione territoriale pari a 13754 km² e con quasi 38 milioni di abitanti. In termine di paragone, Roma ha una estensione territoriale di circa 1285 km² e 4,3 milioni di abitanti. La singolarità di questa megalopoli è data dal fatto che non esiste, quindi, un vero e proprio centro storico (se non per la presenza del palazzo imperiale); è piuttosto un insieme di centri.
Ogni quartiere o città all'interno della grande area metropolitana di Tōkyō ha peculiarità che la contraddistingue dalle altre. Queste peculiarità posso essere individuate in parte nell'architettura ma più specificatamente nella moda, negli eventi tradizionali o in particolari attività che le contraddistinguono. Ogni zona di Tōkyō è coperta dalla fittissima rete ferroviaria di servizio metropolitano in superficie (電車 Densha) e sotterraneo (地下鉄 Chikatetsu), contando da ben  121 linee. Oltre ad essere efficientissime, pulite e sempre ben congegnate, tutte le stazioni sono delle piccole città con servizi di ogni genere, centri commerciali, ristoranti ed alberghi.

Rete ferroviaria metropolitana di Tōkyō

I 23 quartieri speciali (区 ku)* sono sicuramente i più famosi e battuti dai turisti, anche se in minima parte.
Il Bunkyō-ku è famoso per alcune prestigiose università, Chiyoda-ku per il Palazzo Imperiale, il Budōkan, la stazione di Tōkyō, il santuario di Yasukuni (靖国神社 Yasukuni Jinja) ed il quartiere dei libri di Jinbochō (神保町). A Chūō-ku, troviamo il noto quartiere di Ginza (銀座), il teatro nazionale di Kabuki (歌舞伎座) ed il mercato del pesce di Tsukiji (築地); Meguro-ku, anche se non molto battuta dai turisti, è una zona ricca di parchi, svariati musei, piccoli templi e, soprattutto, ha una bellissima promenade lungo il fiume Meguro (目黒川).

Scorcio spiaggia di Odaiba
Minato-ku è uno dei quartieri più interessanti e ricchi di Tōkyō, si trovano  sedi di tantissime aziende giapponesi e straniere, ambasciate, il parco di Shiba (芝公園 ) con il tempio Zōjō-ji  (増上寺), Roppongi (六本木) con i suoi locali di tendenza e il fantastico complesso di Roppongi Hills, Hamamatsuchō (浜松町) punto di arrivo della monorail dall'aeroporto di Haneda (羽田) e porto di partenza per le isole di Tōkyō, l'isola artificiale di Odaiba (お台場), la Tōkyō tower, oltre a tante aree residenziali come quelle di Akasaka (赤坂) ed Azabu (麻布).

Scorcio di Tōkyō dalla Mori Tower (Roppongi Hills)
Shibuya-ku è sicuramente uno dei quartieri più amati dai giovani giapponesi e non, crocevia di locali, negozi, attrazioni, musica e divertimento a 360°, nonchè della vivacissima Harajuku (原宿), dei bellissimi caffè di Omotesandō (表参道) e del parco di Yoyogi (代々木公園). Shinjuku è un altro quartiere molto amato e dinamico, tra i maggiori punti di interesse troviamo il parco di Shinjuku Gyoen (新宿御苑), il quartiere a luci rosse di Kabukichō (歌舞伎町), il Golden Gai con i suoi innumerevoli locali, la strada dello shopping di Kagurazawa (神楽坂), oltre a centinaia di negozi di ogni genere.

Shinjuku Gyoen

Sumida-ku, trova sede lo stadio nazionale di Sumō e lo Sky Tree, che con i suoi 634 metri è la seconda torre più alta al mondo, mentre Toshima-ku ha la sua principale attrazione nel quartiere di Ikebukuro (池袋). Taitō-ku è un altro quartiere molto popolare e turistico, soprattutto grazie al parco di Ueno (上野公園), ad Asakusa (浅草) con il complesso templare del Sensō-ji (浅草寺), al quartiere dell'elettronica di Akihabara (秋葉原) ed alle affollatissime stradine del mercato di Ameyoko (アメ横).

Sensō-ji - Asakusa

Yokohama deve le sue particolari attrazioni alla Chinatown (la più grande in Giappone ed una delle più grandi al mondo) ed alla bellissima zona di Minato Mirai 21 (se siete fortunati dalla ruota panoramica è possibile vedere il monte Fuji). Nella zona di Chiba, molto apprezzata è la penisola di Boso (房総半島), in particolar modo per il monte Nokogiri (鋸山), il fiume Yoro (養老川) e il santuario di Mantokuji. Nei pressi di Narita, oltre all'aeroporto internazionale, ci sono due piccole cittadine molto carine, Sawara (佐原) e Sakura (佐倉).

Monte Fuji dalla ruota panoramica di Yokohama



Veduta dal monte Takao

Meno battute dal turismo sono sicuramente le aree al di fuori dei quartieri speciali, ma sotto molti aspetti sono anche quelle più belle ed autentiche del Giappone. La zone di Musashino (武蔵野) e Tama (多摩地方, Tama-chihō) sono quelle sicuramente più interessanti perché oltre ad alcuni quartieri alla moda per tratti simili a quelli di Shibuya e Shinjuku, ci sono una miriade di parchi, laghi, montagne, complessi templari e tantissime stazioni termali (温泉 onsen). Tra i quartieri più dinamici e belli da menzionare c'è sicuramente Kichijōji (吉祥寺), uno dei miei preferiti in assoluto, ricco di caffè dal gusto europeo, strade per lo shopping e il bellissimo parco dell'Inokashira (井の頭公園), dove si trova il famoso Ghibli Museum, che viene condiviso dalla limitrofe Mitaka (三鷹). Parlando sempre di musei, da menzionare, il Fujiko F. Fujio Museum nella zona di Noborito (登戸), a mio avviso di gran lunga più bello del Ghibli Studio, incentrato maggiormente sul personaggio di Doraemon. A pochi metri dalla stazione di Tama Center c'è invece il parco a tema della Sanrio e, non molto distante nella stessa zona il parco giochi Yomiuri land famoso soprattutto in inverno per le sue spettacolari illuminazioni. Menzione particolare per il parco di Koganei (小金井公園) e per il bellissimo giardino botanico di Chōfu (神代植物公園 Jindai shokubutsu kōen). A partire da Musashi Itsukaichi (武蔵五日市) ci sono tantissimi trail da fare immersi nella natura, tra questi, quelli del monte Hinode (日の出) e Mitake (御岳), il bellissimo Tomin no mori (都民の森), il lago di Okutama (奥多摩湖), il fiume Akigawa (秋川) e il monte Takao (高尾山), tutte escursioni in zone termali dove la maggior parte delle persone terminano le loro passeggiate in un riposante Onsen.

Lago di Okutama, il confine ovest della prefettura di Tōkyō

Più a nord troviamo invece la zona di Saitama, anch'essa ricca di onsen, parchi e di due importanti arene dove si svolgono concerti e manifestazioni, il Saitama Stadium ed il Saitama Super Arena. Degna di nota Kawagoe (川越) che, grazie alla presenza di negozi dal gusto antico lungo Kurazukuri street, viene chiamata anche "la piccola Edo"; assolutamente da assaggiare i dolci tipici giapponesi, particolarmente buoni da quelle parti.
Oltre alla terraferma, fanno parte della municipalità di Tōkyō, gli arcipelaghi delle isole Izu (伊豆諸島) e delle isole Ogasawara(小笠原諸島). L'arcipelago di Izu è costituito da 17 isole che distano tra i 100 ed i 350km da Tōkyō.

Panorama dal monte Mihara, in lontananza il Fuji
Izu Ōshima (伊豆大島)  è l'isola principale dell'arcipelago, ed anche quella più grande e più vicina alla capitale. E' un'isola molto bella, ricca di percorsi per fare trekking e spiagge ma, deve la sua attrazione principale alle stupende camelie rosse che fioriscono tra gennaio e marzo, e alla scalata del monte Mihara (三原山).
L'arcipelago di Ogasawara, note anche come le isole Bonin (nome che deriva dall'antico nome 無人 mujin, disabitate ), è formato da oltre 30 isole sub-tropicali e tropicali, di cui solo 3 sono abitate tutto l'anno, Chichi jima (父島), Haha jima (母島) ed Iwo Jima (硫黄島).

Tōkyō e i suoi dintorni sono una continua scoperta, anche per i giapponesi stessi. Una megalopoli in continua evoluzione, dinamica, piena di contraddizioni ed unica al mondo.



* L'elenco dei 23 quartieri speciali è il seguente: Adachi (足立), Arakawa (荒川), Bunkyō (文京), Chiyoda (千代田), Chūō(中央), Edogawa (江戸川), Itabashi(板橋), Katsushika (葛飾), Kita (北), Kōtō (江東), Meguro (目黒), Minato (港), Nakano (中野), Nerima (練馬), Ōta (大田), Setagaya (世田谷), Shibuya (渋谷), Shinagawa(品川), Shinjuku (新宿), Suginami (杉並), Sumida (墨田), Toshima (豊島), Taitō (台東).

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE - LEGGI PRIMA DI POSTARE!

Ogni commento rispecchia il punto di vista dell'autore, il quale si assume la piena responsabilità per i contenuti pubblicati. La redazione di Hanabi Temple provvederà a rimuovere quanto prima i commenti non idonei, illegali o potenzialmente dannosi per sensibilità e la sicurezza dei lettori.

Ultime news