21 mag 2015

La donna dalle due bocche


Oggi parliamo di una particolare figura femminile, appartenente al folklore Giapponese, le cui caratteristiche sono un'apparenza insospettabile ed una fame insaziabile.

Futakuchi-onna {via conoce-japon}

Si racconta che un tempo, in un piccolo villaggio di Fukushima, vivesse un uomo molto avaro, che rimase a lungo celibe poichè non voleva impiegare parte dei propri averi per il sostentamento di qualcun'altro all'infuori di sè stesso. Un giorno incontrò una brava donna, che lavorava molto e non mangiava quasi nulla, motivo per cui decise di convolare a nozze in breve tempo. Il primo periodo di convivenza tra i due fu felice: l'uomo era molto fiero di quanto poco dispendiosa fosse la dieta della compagna, ma dopo un po' di tempo si accorse che i viveri nella dispensa diminuivano vertiginosamente di giorno in giorno, nonostante venissero utilizzati ben poco. Decise così di non andare a lavoro, nascondendosi per controllare le scorte e scoprire cosa stesse succedendo. Con enorme orrore, vide la propria moglie sciogliersi i capelli, rivelando un'enorme seconda bocca, prima nascosta, posizionata sulla nuca. Le chiome libere si animarono ed iniziarono a nutrirla, portando con disinvoltura grandi quantità di riso alle mostruose labbra. La raccapricciante visione convinse l'uomo che fosse necessario il divorzio, ma la seconda bocca, furba e perspicace, intuì in breve tempo di essere stata scoperta: muovendo la sua ospite lo catturò e lo portò lontano dal villaggio per ucciderlo. A questo punto c'è chi dice che l'uomo si salvò nascondendosi e chi, invece, è convinto che perì assassinato dalla sua economica, ma spaventosa, sposa.



Questa è solo una delle storie che raccontano le origini e lo sviluppo di una Futakuchi-onna (二口-女), bizzarra creatura appartenente alla mitologia giapponese. Classificabile come yōkai (妖怪), parola che sta ad indicare uno spitito o un demone, essa possiede un nome molto eloquente riguardo le sue inquietanti caratteristiche: è composto dalle parole due, bocca e donna. Come si nota dal racconto, la Futakuchi è del tutto simile ad una qualsiasi altra fanciulla di bell'aspetto (e sicuramente lo è stata!) se non fosse per la presenza, sul retro del suo cranio e nascosta tra i lunghi capelli, di una seconda cavità orale, più grande e sproporzionata, corredata di labbra, denti e lingua. Queste fauci hanno una propria personalità indipendente, sono molto più fameliche della bocca principale (si dice mangino almeno il doppio) e, se non vengono sfamate con continuità, urlano e sputacchiano in maniera indecente, provocando dolore alla proprietaria, per poi animare i capelli che la ricoprono per attirare cibo a sè, utilizzandoli quasi fossero tentacoli. Non sono creature necessariamente malvagie, ma sono donne su cui è caduta una maledizione o che sono state punite per gravi colpe. Se possono, nutrono la seconda bocca quando non sono viste da nessuno e, nelle storie, vengono scoperte solo all'ultimo dai famigliari.

Una Futakuchi-onna illustrata nello Ehon Hyaku Monogatari
Oltre alla più diffusa storia della donna che non mangia quasi mai, esistono altri due episodi che spiegano l'origine della seconda bocca: la prima narra di una madre che allevava due bambine, la propria e una figliastra, acquisita tramite il marito. Mentre nutriva e viziava la prima, sfamava a malapena la seconda, che a causa di ciò si ammalò e morì. Qualche tempo dopo, la deplorevole donna si svegliò sentendo molto dolore e notò che sul retro il suo cranio si era aperto dando spazio ad una grossa bocca affamata, la cui voce era quella della bambina deceduta. Quest'ultima, morta di stenti, era diventata uno spirito vendicativo che si era impossessato della persona che l'aveva ridotta in quello stato; la seconda, breve e certamente meno significativa, descrive la tragedia di un boscaiolo che, per distrazione, ferì la moglie con la lama dell'ascia aprendole una fessura nel cranio che, non rimarginandosi, infine formò una verace seconda bocca.
Come la maggior parte delle leggende e delle creature della mitologia, quindi, anche la Futakuchi-onna nasce come monito a stili di vita e comportamenti sbagliati. La sua critica è tutt'ora attuale, sopratutto per quanto riguarda la sua origine più diffusa: molte sono le donne che mangiano poco o niente, vittime degli stereotipi di bellezza e dell'insicurezza legata alle apparenze, tanto che l'anoressia è un problema molto diffuso sopratutto nelle ragazze in fase di crescita, ma non solo.
Detto ciò, non mi rimane che dispensare un ultimo consiglio: non sottovalutate mai le sparizioni saltuarie di cibo dal frigorifero...una delle donne della vostra famiglia potrebbe nascondere un famelico segreto!

Fonti:

3 commenti:

  1. Wow, questa leggenda è sia mostruosa che intrigante! x) Ho particolarmente apprezzato questo articolo anche perché vedo in Futakuchi Onna un messaggio del tutto attuale: l'avarizia non porta nulla di buono, specialmente in una società come quella giapponese, dove la collettività è molto sentita ed imposta. Ora viviamo nell'Era del Consumismo, che porta ad una maggiore indifferenza verso il prossimo: Futakuchi Onna ci ricorda di abbandonare tale comportamento se non vogliamo essere puniti.
    Complimenti anche per le immagini! Sono molto belle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello di immagini come queste è la cura per i dettagli, soprattutto i più inquietanti.
      Sarò un po' stramba, ma le raffigurazioni di yokai e creature mitologiche sono quelle che preferisco poichè intrise di simbolismi!
      Grazie per il tuo commento! =)

      Elimina
    2. Di immagini ce ne sono tantissime, anche di artisti molto moderni nello stile, e sono stata a lungo indecisa..però sicuramente queste due sono tra le più rappresentative che si possono trovare sul web!
      Questa figura piace molto anche a me per lo stesso motivo: è critica e monito a comportamenti sbagliati e logoranti.

      Grazie per il tuo commento, mi ha fatto molto piacere ^__^

      Elimina

ATTENZIONE - LEGGI PRIMA DI POSTARE!

Ogni commento rispecchia il punto di vista dell'autore, il quale si assume la piena responsabilità per i contenuti pubblicati. La redazione di Hanabi Temple provvederà a rimuovere quanto prima i commenti non idonei, illegali o potenzialmente dannosi per sensibilità e la sicurezza dei lettori.

Ultime news