19 apr 2016

Kakukanji #01




いらっしゃいませ!
Lo scorso mese abbiamo iniziato a osservare nel dettaglio i kanji, i caratteri di origine cinese che il Giappone acquisì secoli e secoli fa. Abbiamo già detto come oggi questi caratteri facciano parte del sistema di scrittura giapponese insieme ai due sillabari Hiragana e Katakana, e che sono usati principalmente per i sostantivi o come radici di verbi e aggettivi. Nella lezione di oggi faremo una piccola pausa da regole e nozioni grammaticali, e ci concentreremo piuttosto su alcuni dei kanji più semplici. Faremo, insomma, un po’ di esercizi di scrittura, vedremo come si pronunciano e come possono essere combinati tra loro, e li utilizzeremo in frasi ed esempi. Armatevi di carta e penna e seguiteci!


Le due regole principali da tenere a mente quando si scrive in giapponese sono quelle già viste nelle nostre prime lezioni di scrittura, e valgono in particolar modo per i kanji, dato che la maggior parte di essi è composta da numerosi tratti e che, quindi, ci si potrebbe confondere:
- Rispettare l’ordine e il numero dei tratti
- Mantenere la stessa grandezza tra kanji e kana in uno stesso testo

Esistono anche specifici set per fare pratica! {Fonte: jetpens.com}
Per favorire la seconda regola è buona norma, all’inizio della propria pratica con la scrittura giapponese, utilizzare fogli con quadretti di 1cm, come quelli dei quaderni usati alle elementari. Per la prima regola, invece, l’unica cosa che si può fare è memorizzare l’ordine di trascrizione di volta in volta, e contare i tratti quando si scrive un kanji. Un tratto, lo ricordiamo, è un segno tracciato senza staccare la penna dal foglio.




KANJI SIGNIFICATO LETTURA
1 persona Kun: hito, -ri- to
On: jin, nin
2 fiume Kun: kawa
On: sen
3 montagna Kun: yama
On: san, sen
4 campo coltivato Kun: ta
On: den
5 donna [genere] Kun: onna, me
On: jo, nyo, nyō
6 uomo [genere] Kun: otoko, o
On: rō, ryō
7 io Kun: watakushi, watashi
On: shi
8 studio (apprendimento) Kun: hitai
On: gaku
9 prima, precedente Kun: saki, mazu
On: sen
10 vita Kun: i-, u-, o-, ha-, ki, na-, mu-
On: sei, shō


Per la scrittura dei dieci kanji qui presentati forniamo un comodo file consultabile cliccando QUI.
Molti di essi hanno significato anche se usati da soli; nuove parole, tuttavia, possono essere formate combinando tra loro i caratteri singoli e le loro letture:

- 先生 (sensei, "professore")
- 学生 (gakusei, "studente")
- 山田 (Yamada, tipico cognome giapponese)
- 日本人 (nihonjin, "giapponese [persona]")
- イタリア人 (itariajin, "italiano [persona]")
- 女の人 (onna no hito, "donna [persona]")
- 男の人 (otoko no hito, "uomo [persona]")

Vediamo, per terminare, qualche frase che comprenda i kanji visti fin qui.
Perchè non vi esercitate a riscriverle?

 Esempio:
私は学生です。
Watashi wa gakusei desu.
Io sono uno studente.

 Esempio:
山川先生日本人ですか。
Yamakawa sensei wa nihonjin desuka?
Il professor Yamakawa è giapponese?

 Esempio:
あの男の人はダリオさんです。
Ano otoko no hito wa Dario-san desu.
Quell'uomo è Dario.


Non aggiungiamo altre nozioni, alla lezione di oggi: come abbiamo già detto, vuole essere solo una "pausa" creata per fissare ulteriornmente i concetti e per iniziare ad avvicinarci al mondo dei kanji.
Chi volesse esercitarsi nella trascrizione con delle linee-guida, può scaricare gratuitamente un file preparato da noi, contenente i dieci kanji di oggi:
★ Foglio di allenamento kanji #1

Buono studio!


® All rights reserved.

2 commenti:

ATTENZIONE - LEGGI PRIMA DI POSTARE!

Ogni commento rispecchia il punto di vista dell'autore, il quale si assume la piena responsabilità per i contenuti pubblicati. La redazione di Hanabi Temple provvederà a rimuovere quanto prima i commenti non idonei, illegali o potenzialmente dannosi per sensibilità e la sicurezza dei lettori.

Ultime news