29 nov 2016

Forma in TE dei verbi



Bentrovati tra le nostre pagine, cari lettori!
Oggi torniamo a parlare dei verbi giapponesi e di una delle loro tante forme. Prima di continuare vi consigliamo di leggere la seconda parte della nostra lezione sui verbi in masu e la lezione sulle categorie verbali, in cui sono contenute nozioni essenziali per poter afferrare al meglio il tema di oggi.


LA TEKEI
La forma in TE (in giapponese: て形, tekei) si chiama così perchè le parole che la assumono finiscono tutte in (te). È una forma particolare, che da sola non ha un significato (per questo si dice che è "sospensiva"), quindi ha bisogno di essere sempre accompagnata da particelle, ausiliari o altri elementi grammaticali. Essa si applica sia ai verbi che agli aggettivi, ma oggi vedremo solo la prima categoria.


Per rendere un verbo in tekei bisogna prendere la base della sua forma in masu (detta B-masu) ed attaccare ad essa il suffisso て. Questo procedimento cambia leggermente a seconda che si parli di verbi ichidan o godan, ma niente paura! vediamo una categoria alla volta cominciando dalla più semplice.


FORMA IN TE DEI VERBI ICHIDAN
Prendiamo come esempio i seguenti verbi ichidan: 食べます (tabemasu, "mangiare") e 寝ます (nemasu, "andare a letto", "dormire"). Si presentano nella loro forma in masu, della quale dobbiamo prendere solo la base. Come fare questo? È sufficiente togliere ~ます. Dopodichè, per ottenere la loro tekei dobbiamo solo aggiungere il suffisso て. Vediamo un'immagine esplicativa:


Tabemasu diventa 食べて (tabete); Nemasu diventa 寝て (nete).
Semplice, no? Facciamo ora un passo avanti.


FORMA IN TE DEI VERBI GODAN
Il procedimento per passare un verbo dalla sua masukei alla sua tekei è sempre lo stesso: dalla prima si toglie ~ます e al suo posto si aggiunge て. Con i verbi godan però, quando questo suffisso incontra l'ultima sillaba della base in masu subisce delle alterazioni, che potete trovare riassunte nella seguente tabella.


Ecco dunque che, come evidenziato dalle parentesi graffe azzurre, tutti i verbi la cui B-masu termina con い, ち, り diventano って; quelli con la B-masu in び, み, に diventano んで. Se la base è き otterremo いて, con si ha いで, ed infine le basi in diventano して.
Una volta imparato questo meccanismo basterà applicarlo a tutti i verbi godan! A fine lezione troverete anche un piccolo trucchetto per memorizzarlo al meglio.


FORMA IN TE DEI VERBI IRREGOLARI
Ebbene si, anche i verbi irregolari hanno la loro forma in te!
Questi verbi, lo ricordiamo, sono solamente due: 来ます (kimasu, "venire") e します (shimasu, "fare"). La loro tekei, che va semplicemente memorizzata, è la seguente:
来ます → 来て (kite)
します → して (shite)
A questo punto aggiungiamo una piccola nota per il verbo 行きます (ikimasu, "andare"). Non è di per se un verbo irregolare, ma la sua tekei lo è. Essendo un verbo godan, la regola vorrebbe che: dato che la sua B-masu termina in "い", la sua forma in te dovrebbe essere *行きて (*ikite). Non è così: la corretta tekei di 行きます è 行って (itte).
Tenetelo bene a mente!

Per oggi la lezione termina qui, ma per aiutarvi a prendere dimestichezza con quanto appena spiegato vi lasciamo dhe strumenti: il primo è una simpatica canzone che solitamente si usa nelle scuole elementari giapponesi per aiutare i bambini ad imparare la tekei.
Il secondo sono due brevi esercizi con i quali esercitarvi. Le soluzioni le trovate cliccando sul pulsante "visualizza/nascondi".

Alla prossima lezione! ★

CANZONE DELLA TEKEI (Tekei no uta)


★ Esercizio 1: rendi la forma in te dei seguenti verbi ichidan.
起きます (okimasu, "svegliarsi")
見ます (mimasu, "vedere")
着ます (kirimasu, "indossare")
借ります (karimasu, "prendere in prestito")

★ Esercizio 2: rendi la forma in te dei seguenti verbi godan.
会います (aimasu, "incontrare")
嗅ぎます (kagimasu, "annusare")
住みます (sumimasu, "vivere, abitare")
切ります (kirimasu, "tagliare")
聞きます (kikimasu, "ascoltare")
遊びます (asobimasu, "giocare")
返します (kaeshimasu, "restituire")
持ちます (mochimasu, "tenere")




® All rights reserved.

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE - LEGGI PRIMA DI POSTARE!

Ogni commento rispecchia il punto di vista dell'autore, il quale si assume la piena responsabilità per i contenuti pubblicati. La redazione di Hanabi Temple provvederà a rimuovere quanto prima i commenti non idonei, illegali o potenzialmente dannosi per sensibilità e la sicurezza dei lettori.

Ultime news