3 nov 2017

Giappone 114esimo per la parità di genere

Come ogni anno, il World Economic Forum ha pubblicato il Global Gender Gap Report, ovvero un'analisi del divario tra i generi in 144 paesi. Quest'anno il Giappone ha perso ben tre posizioni, passando dal 111esimo posto dell'anno scorso al 114esimo. Si tratta del piazzamento peggiore per un paese che fa parte delle sette maggiori economie finanziarie (ovvero Stati Uniti, Italia, Giappone, Francia, Regno Unito, Canada e Germania). Al primo posto si trova, per il nono anno consecutivo, l'Islanda, seguita da Norvegia e Finlandia. Al quarto posto troviamo un paese che pochi di noi si sarebbero aspettati, ovvero il Rwanda, che ha guadagnato una posizione rispetto all'anno scorso. Seguono Svezia, Nicaragua, Slovenia, Irlanda, Nuova Zelanda e Filippine. L'Italia si trova all'82esimo posto, molto peggio rispetto all'anno scorso, quando eravamo al 50esimo. La prima delle sette maggiori economie finanziarie è la Francia, che si piazza all'undicesimo posto.


Donne giapponesi dirette a colloqui di lavoro {Fonte: The Japan Times}

Analizziamo più nel profondo la situazione del Giappone. Questa classifica si basa su quattro indicatori, ovvero politica, economia, educazione e salute. Il Giappone ha ottenuto risultati migliori nell'indicatore dell'educazione grazie al maggior numero di studentesse iscritte all'università. Anche nell'ambito dell'economia ci sono stati dei miglioramenti dovuti alla riduzione del gap tra gli stipendi, che ha fatto salire il Giappone dalla 118esima alla 114esima posizione. Per quanto riguarda la politica, invece, il Giappone passa dalla 103esima alla 123esima posizione a causa dei pochi legislatori e ministri di sesso femminile. Si tratta, per un paese come il Giappone, di risultati deludenti che dovranno essere affrontati dai leader del paese.

Le prime dieci posizioni {Fonte: World Economic Forum}

Per quanto riguarda il trend mondiale, c'è stata una vera e propria inversione di tendenza dopo che anni di progressi avevano fatto sperare di raggiungere la parità di genere in relativamente poco tempo. A livello mondiale, l'area più problematica si è rivelata essere quella economica, mentre politica, salute e istruzione sono rimaste stazionarie. Questa situazione porta a una previsione scoraggiante, secondo cui la vera parità dei sessi potrà essere raggiunta solamente nel 2234.



Fonti:
The Japan Times
World Economic Forum

1 commento:

ATTENZIONE - LEGGI PRIMA DI POSTARE!

Ogni commento rispecchia il punto di vista dell'autore, il quale si assume la piena responsabilità per i contenuti pubblicati. La redazione di Hanabi Temple provvederà a rimuovere quanto prima i commenti non idonei, illegali o potenzialmente dannosi per sensibilità e la sicurezza dei lettori.

Ultime news