28 nov 2017

Imbarcazione con 8 scheletri trovata ad Akita

Ieri, lunedì 27 ottobre, è stato ritrovato sulla costa occidentale del Giappone un peschereccio in legno con a bordo otto corpi in avanzato stato di decomposizione, alcuni addirittura già ridotti al solo scheletro. Il ritrovamento è avvenuto a Oga, nella prefettura di Akita, ed è stato annunciato dalla Guardia Costiera giapponese. Si pensa che l'imbarcazione, che misura 7 metri, provenga dalla Corea del Nord, così come le molte "barche-fantasma" ritrovate a partire dal 2015. Un dettaglio che ha confermato questa ipotesi è il pacchetto di sigarette trovato nella barca su cui erano presenti caratteri hangul, ovvero appartenenti all'alfabeto coreano.

Quattro giorni prima è stata trovata un'altra imbarcazione, di 20 metri, alla deriva al largo delle coste di Yurihonjo, sempre nella prefettura di Akita. Questa barca aveva un equipaggio di 8 uomini, presumibilmente nord-coreani, e tutti sono stati portati in salvo. Ancora non è noto se i due incidenti siano collegati.


Il relitto arrivato sulle coste giapponesi {Fonte: The Japan Times}

Negli scorsi anni il Giappone ha individuato nella propria zona marittima di interesse commerciale molte imbarcazioni, vecchie e in cattive condizioni, provenienti dalla Corea del Nord. Quest'ultima cerca di espandere la propria industria ittica in modo da sostenere le ingenti spese militari. La zona interessata è particolarmente ricca di calamari ed è stata un territorio molto popolare per i pescherecci giapponesi, che però hanno cominciato a ritirarsi dall'area a partire dallo scorso anno, proprio a causa della massiccia presenza di pescherecci nord-coreani.

Nel 2015 più di 12 "barche-fantasma" sono state rinvenute sulle coste del Giappone, con 27 corpi e un sopravvissuto. Lo scorso anno sono stati 11 i corpi rinvenuti, mentre quest'anno sono stati ritrovati 9 corpi e salvate 3 persone prima degli ultimi due ritrovamenti.



Fonti:

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE - LEGGI PRIMA DI POSTARE!

Ogni commento rispecchia il punto di vista dell'autore, il quale si assume la piena responsabilità per i contenuti pubblicati. La redazione di Hanabi Temple provvederà a rimuovere quanto prima i commenti non idonei, illegali o potenzialmente dannosi per sensibilità e la sicurezza dei lettori.

Ultime news