1 dic 2017

Decisa data di abdicazione per l'imperatore

Sembra finalmente arrivata ad una conclusione la vicenda dell'abdicazione dell'imperatore Akihito, cominciata nell'estate del 2016 con la richiesta senza precedenti nella storia contemporanea da parte del monarca, per cui era stata proposta e in seguito approvata una legge speciale. Questo venerdì è stata scelta la data per l'abdicazione, ovvero il 30 aprile 2019.

La data è stata scelta durante un'assemblea speciale presieduta dal primo ministro Shinzo Abe, a cui hanno partecipato i presidenti di entrambe le camere della Dieta, il giudice capo della Corte Suprema, l'alto rappresentante dell'Agenzia della Casa Imperiale e due membri della famiglia imperiale.


L'assemblea che ha scelto la data {Fonte: The Japan Times}

Era stata proposta un'altra data, il 31 marzo, in modo che il regno del futuro imperatore, il principe Naruhito, e di conseguenza il nuovo nengo, potessero cominciare in concomitanza con l'inizio dell'anno fiscale giapponese il primo aprile. Questa proposta è stata però accantonata perché si tratta di un momento pieno di altre ricorrenze, come ad esempio le iscrizioni all'università e le nuove assunzioni. Inoltre in quel periodo si terranno alcune elezioni a livello locale, cosa che avrebbe potuto creare disordini politici. Il segretario generale del governo Yoshihide Suga ha inoltre aggiunto che l'inizio del nuovo nengo potrebbe teoricamente non coincidere con l'inizio del regno di Naruhito, ma questa opzione sembra remota e poco praticabile.

Ancora non sappiamo il nome della nuova era, ma questo sarà annunciato con un anticipo tale da non causare problemi nella vita di tutti i giorni, dove spesso la numerazione degli anni secondo il sistema dei nengo è più utilizzata di quella del calendario gregoriano.


Il principe Naruhito e l'imperatore Akihito {Fonte: The Japan Times}

Quella giapponese viene considerata la casa regnante più longeva al mondo. L'ultima abdicazione è avvenuta 200 anni fa, quando nel 1817 è stato l'imperatore Kokaku a compiere questa scelta.
Martedì il governo di Abe discuterà la decisione e più avanti questo mese, probabilmente già l'8 dicembre, sarà emanata un'ordinanza ufficiale.



Fonte:

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE - LEGGI PRIMA DI POSTARE!

Ogni commento rispecchia il punto di vista dell'autore, il quale si assume la piena responsabilità per i contenuti pubblicati. La redazione di Hanabi Temple provvederà a rimuovere quanto prima i commenti non idonei, illegali o potenzialmente dannosi per sensibilità e la sicurezza dei lettori.

Ultime news