9 dic 2017

Nuovo patto commerciale UE-Giappone

Il Giappone e l’Unione Europea hanno da poco concluso le negoziazioni per la costituzione di una gigantesca area di libero scambio commerciale. L’accordo, che i portavoce dell’UE sanciscono essere il più grande di sempre, una volta rettificato ed approvato in via definitiva da ambo le parti, darà vita ad un’area economica abitata da oltre 600 milioni di persone e che genererà il 30% del PIL mondiale
Il Giappone e l’UE lavoreranno assieme per costruire una nuova area commerciale basata sul libero scambio” ha annunciato il primo ministro Shinzo Abe. 

Abe, Tusk, Juncker (Getty)

Secondo Abe ed il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, l’accordo, che ha avuto una gestazione di oltre quattro anni, avrà un fondamentale valore “strategico” oltre che economico. 
Manderà un chiaro segnale al mondo, in quanto dimostra che l’Europa ed il Giappone sono impegnati nel mantenere il funzionamento dell’economia mondiale sui principii del libero scambio, con mercati basati su regole chiare e trasparenti” hanno dichiarato i due politici a Bruxelles. Ovviamente le parti sottolineano che i benefici saranno bilaterali. Attraverso questo patto, l’UE spera di avere un miglior accesso ad uno dei mercati più ricchi del mondo, mentre il Giappone la considera una fondamentale opportunità per dare nuova linfa vitale ad un’economia nazionale che non ha saputo crescere stabilmente per oltre un decennio. 
Nello specifico si punta ad una maggior apertura dei mercati europei nei confronti dei prodotti dell’industria automobilistica giapponese. Viceversa, l’Europa punta ad incrementare le esportazioni verso il paese asiatico di prodotti agricoli e caseari. Ciò sarà reso possibile, da un lato con l’eliminazione del 94% delle tassazioni su beni importati dall’UE, di cui 82% su prodotti agricoli ed ittici, dall’altro con l’eliminazione del 99% dei dazi su merci provenienti del Giappone (tra cui autovetture, sake, tè verde). 
Entrambe le parti auspicano che l’accordo venga siglato entro l’estate del 2018 e possa divenire esecutivo nel 2019.

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE - LEGGI PRIMA DI POSTARE!

Ogni commento rispecchia il punto di vista dell'autore, il quale si assume la piena responsabilità per i contenuti pubblicati. La redazione di Hanabi Temple provvederà a rimuovere quanto prima i commenti non idonei, illegali o potenzialmente dannosi per sensibilità e la sicurezza dei lettori.

Ultime news