9 feb 2018

Santuario di Itsukushima inconsapevolmente danneggiato dai visitatori

Da tempo immemore, offrire monete gettandole in apposite scatole di legno presso i santuari shintoisti è considerato un gesto devozionale comune per chiedere favori, buona salute e protezione alle divinità locali, i kami 神. Recentemente, una variante di questa pratica sta però mettendo in serio pericolo uno dei siti patrimonio dell’UNESCO, ed indubbiamente uno dei più rappresentativi della cultura religiosa giapponese. Stiamo parlando del portale torii 鳥居 presso il santuario di Itsukushima 嚴島神社 nella prefettura di Hiroshima 広島, famoso in tutto il mondo per essere un raro esempio di architettura sacra giapponese eretta direttamente in mare. 

Il torii di Itsukushima reso inaccessibile dall'alta marea (Verve Magazine)

Esposto a intemperie, forti venti e all’effetto corrosivo dell’acqua marina, nei secoli ha dovuto essere riedificato ben sette volte, recentemente nel 1875. Le centinaia di migliaia di visitatori, che negli anni hanno approfittato della bassa marea per toccare i pilastri dell’opera architettonica, hanno abbandonato nei suoi pressi un numero incalcolabile di monete. 
Tuttavia negli ultimi tempi, le schiere di turisti che hanno preso l’assurda abitudine di incastonare le monete direttamente nelle crepe scavate dell’acqua nella struttura lignea, stanno aumentando esponenzialmente. 

La bassa marea consente un agevole adesso al torii (KYODO) 


Come il buon senso suggerisce, questo trend non solo non ha nulla a che vedere con l’etichetta tradizionale, ma sta anche accelerando in maniera drammatica il deterioramento del torii, che per questa ragione rischia di crollare. Gli appelli dello staff del santuario non sembrano essere sufficienti a scoraggiare la pratica persistente. Mentre siamo in attesa che le autorità preposte trovino un sistema per salvaguardare il sito, vogliamo invitare i fortunati turisti italiani che hanno la possibilità di godere di persona di questa meraviglia, ad astenersi da quello che è a tutti gli effetti un atto vandalico, anche se molti ignari giapponesi potrebbero farlo davanti ai vostri occhi.

Dettaglio delle colonne danneggiate da alcune monete (KYODO)
Fonti: Japan Today
          The Japan Times

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE - LEGGI PRIMA DI POSTARE!

Ogni commento rispecchia il punto di vista dell'autore, il quale si assume la piena responsabilità per i contenuti pubblicati. La redazione di Hanabi Temple provvederà a rimuovere quanto prima i commenti non idonei, illegali o potenzialmente dannosi per sensibilità e la sicurezza dei lettori.

Ultime news